Scontri in Grecia: "Nessuna indulgenza"

    Condividere
    avatar
    Dark Sertum
    Amministratore

    Maschile Numero di messaggi : 1204
    Età : 26
    Occupazione : Studente
    Umore : Tranquillo
    Nick di KingsAge : Isper
    Data d'iscrizione : 09.10.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Scontri in Grecia: "Nessuna indulgenza"

    Messaggio Da Dark Sertum il Mar Dic 09, 2008 11:01 pm

    Il Tempo ha scritto:In una dichiarazione al termine di un incontro col presidente,
    Karolos Papoulias, Karamanlis ha detto che «in questo momento critico,
    il mondo politico deve condannare all' unanimità questi azioni» di
    violenza contro i cittadini e i loro beni che mettono in pericolo «la
    stessa democrazia».

    Karamanlis ha assicurato il presidente che non ci sarà «alcuna
    indulgenza» nei confronti dei responsabili dell'uccisione del giovane
    studente sabato scorso ad Atene. Al tempo stesso il premier ha
    affermato che «nessuno ha il diritto di utilizzare questo tragico
    evento come alibi per le azioni di violenza contro cittadini innocenti,
    contro le loro proprietà, contro la società e la stessa democrazia».
    Dopo il colloquio con Papoulias, Karamanlis si è riunito con Giorgio
    Papandreou, leader del principale partito d'opposizione, il Pasok.
    Successivamente incontrerà i dirigenti di tutte le forze politiche
    rappresentate in parlamento.

    Quello che sta succedendo in Grecia riflette un po' la crisi di questo periodo, aggiunta a tutte quelle altre già ben radicate. Io sono sempre stato dell'idea che strumentalizzare morti - elevati automaticamente a martiri, quando invece essere martiri significa "chi attesta fermamente la sua alta fede e per essa soffre persecuzioni, tormenti e persino la morte" - sia un atto vile e che non merita considerazione. Mettendo da parte questo punto di vista, comunque, sono totalmente d'accordo col premier greco: in momenti critici non devono esserci comprensioni. Così come è difficile parlare con una molotov, per me sarebbe altrettanto difficile accettare l'eventualità di una popolazione barricata nelle sue case per la paura.


    _________________
    « Il diritto alla proprietà privata, acquisita o ricevuta in giusto modo, non elimina l'originaria donazione della terra all'insieme dell'umanità. La destinazione universale dei beni rimane primaria, anche se la promozione del bene comune esige il rispetto della proprietà privata, del diritto ad essa e del suo esercizio. »
    (Catechismo della Chiesa cattolica, III, sez. ii, cap. 2, art. 7, 2403[1])
    avatar
    Lacertus
    Contadino

    Maschile Numero di messaggi : 58
    Età : 72
    Localizzazione : Afragola (Napoli)
    Occupazione : Infiltrato
    Nick di KingsAge : VERCINGETORIX
    Data d'iscrizione : 22.11.08

    Foglio dell'utente
    Nome acqf: SN41
    N° avvertimenti:

    Re: Scontri in Grecia: "Nessuna indulgenza"

    Messaggio Da Lacertus il Ven Dic 12, 2008 6:56 pm

    Non so quanto possa Essere Corretto ciò che ha detto il Premier.

    Perseverare in un Ideale non equivale a Dimostrarlo con la Violenza.


    Ultima modifica di Lacertus il Sab Dic 13, 2008 4:25 pm, modificato 1 volta
    avatar
    Dark Sertum
    Amministratore

    Maschile Numero di messaggi : 1204
    Età : 26
    Occupazione : Studente
    Umore : Tranquillo
    Nick di KingsAge : Isper
    Data d'iscrizione : 09.10.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Scontri in Grecia: "Nessuna indulgenza"

    Messaggio Da Dark Sertum il Ven Dic 12, 2008 10:17 pm

    Lacertus ha scritto:Non so quanto possa Essere Corretto ciò che ha detto di Premier.

    Perseverare in un Ideale non equivale a Dimostrarlo con la Violenza.

    Beh, boromir non molto tempo fa mi aveva detto che la mia mentalità sostiene la tesi del "fine che giustifica i mezzi". Non dico che abbia fatto centro, ma quasi. Quindi, nonostante io ritenga anche che la violenza debba sempre essere evitata, penso che un leader abbia l'obbligo di garantire, come da giuramento, la sicurezza alla sua gente.
    No, attenzione, questo che ho appena detto non è un modo elegante per giustificare atti oppressivi, bensì una semplice linea guida che difendo. Ma come linea guida, e come è ovvio, cambia a seconda delle situazioni.


    _________________
    « Il diritto alla proprietà privata, acquisita o ricevuta in giusto modo, non elimina l'originaria donazione della terra all'insieme dell'umanità. La destinazione universale dei beni rimane primaria, anche se la promozione del bene comune esige il rispetto della proprietà privata, del diritto ad essa e del suo esercizio. »
    (Catechismo della Chiesa cattolica, III, sez. ii, cap. 2, art. 7, 2403[1])

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Scontri in Grecia: "Nessuna indulgenza"

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar Gen 23, 2018 12:37 am