Il grande caos del caso georgiano

    Condividere
    avatar
    Dark Sertum
    Amministratore

    Maschile Numero di messaggi : 1204
    Età : 26
    Occupazione : Studente
    Umore : Tranquillo
    Nick di KingsAge : Isper
    Data d'iscrizione : 09.10.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Il grande caos del caso georgiano

    Messaggio Da Dark Sertum il Lun Ago 11, 2008 8:27 pm

    Forse non è semplice parlare con certezza di zone così distanti. Ma mentre si iniziano a intravedere i primi possibili interessi russi in una guerra del genere (petrolio specialmente), Putin cerca di chiarire le idee, accusando alcuni diplomatici americani di possedere ancora la "mentalità da Guerra Fredda".
    Questo non solo perché lo stesso Bush s'è schierato sin da principio nella difesa diplomatica della Georgia, ma anche perché pare che gli aerei americani aiutino le truppe georgiane a trasferirsi nella zona del conflitto dall'Iraq, dove 2000 di loro erano stanziate. Ma per analizzare meglio una situazione come questa sarebbe meglio riportare poprio uno degli ultimi articoli pubblicati sulla rete:

    Mosca contro gli americani:
    «Tentano solo di ostacolarci»

    Vladimir Putin accusa gli Stati Uniti. Washington, ha detto il premier russo, interviene nelle operazioni russe in Georgia trasferendo per via aerea dall’Iraq soldati georgiani nella zona del conflitto. «La Guerra Fredda è una cosa del passato - ha spiegato Putin - ma la mentalità da Guerra Fredda rimane ancora stampata nelle teste di alcuni diplomatici americani». «Di fatto alcuni dei nostri partner non ci aiutano, ma tentano di ostacolarci - ha sottolineato - mi riferisco ai soldati georgiani di stanza in Iraq, trasferiti a bordo di aerei statunitensi direttamente nell’area del conflitto».

    Gli ufficiali di Tbilisi hanno confermato il rientro dall’Iraq di quasi tutti i 2000 militari impegnati, che saranno immediatamente dispiegati sul confine meridionale del Sud Ossezia. Mille di loro sono già rientrati. «Gran parte del nostro contingente in Iraq deve tornare indietro», ha riferito un deputato della commissione difesa del parlamento georgiano, Nika Rarua. Già nelle prime ore del conflitto in Ossezia del sud, Tbilisi aveva chiesto espressamente a Washington la fornitura di alcuni aerei per il rientro in patria dei militari in missione a Baghdad.

    Putin si è detto indignato per il «cinismo» di alcuni governi occidentali che sostengono la Georgia che, secondo il primo ministro, «è colpevole di un atto di aggressione contro il Sud Ossezia. Non è il cinismo in sè che sorprende - ha spiegato Putin - perchè la politica è fatta anche di cinismo. Il problema è che, in questo caso, si usa un trucco che confonde l’aggressore con la vittima». Il primo ministro, ha anche fatto un parallelo tra la Georgia del presidente Mikheil Saakashvili e l’Iraq di Saddam Hussein. «Saddam è stato impiccato per aver sterminato diversi villaggi sciiti. Gli attuali governanti georgiani, che hanno raso a zero dieci villaggi osseti, che sono passati con i loro carri armati sopra vecchi e bambini ed hanno bruciato vivi cittadini inermi, loro, invece, vengono difesi».

    Mosca, intanto, ha chiesto un vertice urgente del Consiglio Russia-Nato. Jaap de Hoop Scheffer, segretario generale dell’Alleanza, aveva in precedenza invocato la fine delle ostilità, accusato i russi di violare la sovranità georgiana e di aver messo in atto un uso sproporzionato della forza militare. «Questa mattina la missione russa presso la Nato ha deciso di chiedere che si tenga una riunione straordinaria del Consiglio Russia-Nato», ha detto l’ambasciatore Dmitry Rogozin. La tensione tra il Cremlino e l’Alleanza era già alta dai tempi in cui la Nato aveva annunciato di essere pronta ad accogliere come membri Georgia e Ucraina.


    (fonte: LA STAMPA.it)


    Che pensare? Meglio dare per scontata la colpa ai Russi o provare a rivedere la posizione georgiana prima del conflitto? L'America cerca il modo di ostacolare la Russia o vuole davvero soltanto aiutare la Georgia?


    _________________
    « Il diritto alla proprietà privata, acquisita o ricevuta in giusto modo, non elimina l'originaria donazione della terra all'insieme dell'umanità. La destinazione universale dei beni rimane primaria, anche se la promozione del bene comune esige il rispetto della proprietà privata, del diritto ad essa e del suo esercizio. »
    (Catechismo della Chiesa cattolica, III, sez. ii, cap. 2, art. 7, 2403[1])
    avatar
    Ishramit
    Moderatore

    Maschile Numero di messaggi : 508
    Età : 24
    Localizzazione : Ancona
    Occupazione : Studente-Scout d'Europa
    Nick di KingsAge : Nickname in uso su KingsAge.
    Data d'iscrizione : 22.12.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Il grande caos del caso georgiano

    Messaggio Da Ishramit il Lun Ago 11, 2008 9:22 pm

    La cosa puzza..
    Ci sono in mezzo gli americani e si sa bene che agiscono sempre e solo per i propri interessi...
    avatar
    Dark Sertum
    Amministratore

    Maschile Numero di messaggi : 1204
    Età : 26
    Occupazione : Studente
    Umore : Tranquillo
    Nick di KingsAge : Isper
    Data d'iscrizione : 09.10.07

    Foglio dell'utente
    Nome acqf:
    N° avvertimenti: No data

    Re: Il grande caos del caso georgiano

    Messaggio Da Dark Sertum il Lun Ago 11, 2008 9:27 pm

    Io all'inizio ero quasi fermamente convinto che la ragione non fosse dalla parte del colosso asiatico, ma in uno scenario del genere non si può a quanto pare avere un'idea chiara.
    Specie quando proprio nelle ultime ore la Georgia dichiara la presa di Gori da parte dei soldati russi... e la Russia nega.


    _________________
    « Il diritto alla proprietà privata, acquisita o ricevuta in giusto modo, non elimina l'originaria donazione della terra all'insieme dell'umanità. La destinazione universale dei beni rimane primaria, anche se la promozione del bene comune esige il rispetto della proprietà privata, del diritto ad essa e del suo esercizio. »
    (Catechismo della Chiesa cattolica, III, sez. ii, cap. 2, art. 7, 2403[1])

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Il grande caos del caso georgiano

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar Gen 23, 2018 12:55 am